Normativa

 

TAR Molise: condanne penali non dichiarate in sede di gara

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise con sentenza n. 259 del 25 luglio 2019 ha stabilito che l’operatore economico non sia tenuto a dichiarare, in sede di gara, l’esistenza di condanne penali afferenti a reati dichiarati estinti e ciò in quanto si tratta di condanne che, comunque, la stazione appaltante - per espressa previsione normativa - non potrebbe giammai prendere in considerazione ai fini della comminatoria

Leggi tutto

Offerta tecnica e soglia di sbarramento

Secondo il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio con Sentenza n. 9781 del 22 luglio 2019 ha stabilito che, secondo la giurisprudenza, la riparametrazione delle offerte rientra nella facoltà delle S.A. così come la previsione di una soglia di sbarramento e che tale facoltà può essere esercitata a condizione che sia prevista e disciplinata nel bando.

Leggi tutto

TAR Piemonte: leggittimità della clausola di territorialità

Con Sentenza n. 811 del 16 luglio 2019 il TAR Piemonte ha ribadito la leggittimità di alcune clausole di territorialità e che queste devono essere risolte, caso per caso, alla luce delle concrete caratteristiche della prestazione oggetto di gara.

Leggi tutto

TAR Liguria: mancata sottoscrizione offerta economica

Secondo il TAR Liguria, con sentenza n. 655 del 19 luglio 2019 la non integrale sottoscrizione dell’offerta economica contenuta su fogli separati, per essere la sottoscrizione stata apposta esclusivamente in calce al secondo e ultimo foglio, costituisce, alla luce altresì degli insegnamenti giurisprudenziali che il Collegio ritiene di fare propri, una mera irregolarità sanabile

Leggi tutto

Gara telematica e variazione orario apertura plichi

Secondo il Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise con sentenza n. 239 del 10 luglio 2019, per una gara telematica le operazioni di apertura dei plichi si sono tenute “ad un orario diverso rispetto a quello preventivato appare assolutamente infondato.

Leggi tutto

Soccorso istruttorio: carenze offerta tecnica

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio con sentenza n. 8849 del 04 luglio 2019 ha ritenuto fondata l'esclusione dell'operatore economico che aveva omesso la firma del curriculum, come elemento fondamentale.

Leggi tutto

Offerta economica: inserimento indicazioni busta amministrativa

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sardegna con sentenza n. 604 del 03 luglio 2019 ha stabilito che va esclusa l'impresa che ha riportato delle indicazioni riferite al ribasso offerto nella busta amministrativa.

Leggi tutto

Gara telematica e mancanza firma digitale

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sardegna con Sentenza n. 593 del 01 luglio 2019, ha stabilito che deve ritenersi che sussistano gli elementi che consentono di superare qualsiasi incertezza sulla provenienza degli atti di gara, anche con la mancanza della firma digitale sull’offerta, quando risultano evidenti tutti gli elementi utili che consentono di imputare il contenuto dell’offerta al soggetto cui indubbiamente appartiene.

Leggi tutto

Offerta tecnica e indicazioni offerta economica: cause di esclusione

Il Consiglio di Stato con sentenza n. 4342 del 25 giugno 2019 ha stabilito quali indicazioni inerenti l'offerta economica possono essere inserite nell'offerta tecnica.E’ vero che il principio della segretezza dell’offerta economica è a presidio dell’attuazione dei principi di imparzialità e buon andamento dell'azione amministrativa (art. 97 Cost.), sub specie di trasparenza e par condicio dei concorrenti e che la peculiarità del bene giuridico protetto dal principio di segretezza dell’offerta economica impone che la tutela copra non solo l’effettiva lesione del bene, ma anche il semplice rischio di pregiudizio

Leggi tutto

Cause di esclusione: dichiarazione art. 80 del socio di maggioranza

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio con la sentenza n. 7836 del 17 giugno 2019 chiarisce gli obblighi inerenti le società di capitali inerenti le dichiarazioni del socio di maggioranza.Rileva, infatti, il Collegio che l’art. 80, comma 3, del dlgs. 50/2016, riferisce al “socio di maggioranza in caso di società con un numero di soci pari o inferiore a quattro” delle società di capitali “l’esclusione di cui ai commi 1 e 2”; questi ultimi commi recano una elencazione tassativa di circostanze ostative alla partecipazione dell’operatore giuridico ad una procedura di appalto o concessione.

Leggi tutto

Codice Appalti: Stazioni appaltanti e Centri di committenza

Le ultime modifiche apportate al Codice degli Appalti intervengono sui centri di committenza precedentemente riformati, infatti se la stazione appaltante è un comune non capoluogo di provincia, può procedere direttamente e autonomamente ad espletare le procedure di gara (cfr comma 4).

Leggi tutto

Aggiudicazione: nuovo calcolo soglia di anomalia

Le modiche al nuovo Codice Appalti prevedonono all'art. 97, comma 2 – Offerte anomalmente basse che quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso il metodo di calcolo della soglia di anomalia varia se il numero delle offerte ammesse è pari o superiore o quindici, o se è inferiore a questo.

Leggi tutto

Raggruppamento: firma offerta e soccorso istruttorio

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio con sentenza n. 7470 del 07 giugno 2019 ha chiarito che l’omissione della firma dei partecipanti alla gara in un RTP costituendo su un elemento dell’offerta tecnica, proprio in quanto incidente sulla certezza della provenienza e della piena assunzione di responsabilità in ordine ai contenuti della dichiarazione nel suo complesso non possa essere considerata mera irregolarità formale sanabile con il soccorso istruttorio ai sensi dell’art. 83 comma 9 del d.lgs. n. 50/2016 (cfr. TAR Lazio, Roma, Sez. III, 9.11.2016 n. 11092)

Leggi tutto

Gara telematica e soccorso istruttorio per malfunzionamento piattaforma telematica

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia con Sentenza n. 677 del 10 giugno 2019, reputa il Collegio di aderire al precedente di cui al TAR Bari, I, 28.7.2015, n. 1094, che su questione analoga – nel richiamare l’orientamento del Consiglio di Stato, il quale ha evidenziato che “il rischio inerente alle modalità di trasmissione (della domanda di partecipazione a gara ndr.) non può far carico che alla parte che unilateralmente aveva scelto il relativo sistema e ne aveva imposto l’utilizzo ai partecipanti; e se rimane impossibile stabilire se vi sia stato un errore da parte del trasmittente, o piuttosto la trasmissione sia stata danneggiata per un vizio del sistema, il pregiudizio ricade sull’ente che ha bandito, organizzato e gestito la gara” (cfr. Cons. Stato, Sez. III, 25.1.2013, n. 481) – ha affermato che

Leggi tutto

ANAC: aggiornamento Linee guida Servizi Ingegneria e Architettura

Pubblicato un nuovo aggiornamento delle Linee guida n. 1 recanti “Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria” e la relativa nota illustrativa.Accogliendo il suggerimento espresso dal Consiglio di Stato nel parere n. 2698 del 22.12.2017, l’Autorità ha ritenuto opportuno fornire alcune indicazioni volte a coordinare la disciplina della determinazione del corrispettivo da porre a base di gara con l’introduzione del principio dell’equo compenso ad opera dell’articolo 19-quaterdecies, comma 3, del decreto legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito con modificazioni dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172.

Leggi tutto

Manifestazione di interesse e principio di rotazione: nuova sentenza del Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato con Sentenza n. 3831 del 06 giugno 2019 ha stabilito che il principio rotazione trova applicazione non solo per gli affidamenti diretti sotto soglia (come sostiene l’appellante), ma anche per le procedure negoziate di lavori, servizi e forniture negli appalti cd. “sotto soglia” (quale è quello in esame), rispetto alle quali il principio di rotazione è stato già ritenuto obbligatorio dalla giurisprudenza di questo Consiglio.

Leggi tutto

Consiglio di Stato: Presidente della Commissione soggetto interno Stazione Appaltante

Secondo la Sentenza del Consiglio di Stato n. 3750 del 04 giugno 2019 il Presidente della Commissione di Gara deve essere un soggetto interno alla Stazione Appaltante.Infatti, secondo il consolidato orientamento giurisprudenziale: “Il Presidente deve essere interno alla stazione appaltante. La norma, che intende realizzare la duplice finalità di contenere la spesa pubblica e la trasparenza nel governo della procedura, introduce una regola che non ammette eccezioni”(cfr., fra le tante, Cons. Stato, sez. III, 16 aprile 2018, n. 2257).

Leggi tutto

Soccorso Istruttorio: termine per integrazione documentale

Il Consiglio di Stato con Sentenza n. 3592 del 29 maggio 2019 ha stabilito che i termini per l'integrazione documentale sono perentori e non derogabili.In proposito giurisprudenza di questo Consiglio di Stato ha più volte affermato la natura perentoria del termine per l’integrazione della documentazione, a seguito dell’attivazione del soccorso istruttorio, ai fini di un’istruttoria veloce ma preordinata ad acquisire la completezza delle

Leggi tutto

TAR Campania: sostituzione impresa Ausiliaria

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania con Sentenza n. 2827 del 27 maggio 2019, ha stabilito che risulta possibile sostituire l'impresa auliaria entro un termine di 15 giorni.

Leggi tutto

TAR Lazio: modifica raggruppamento in fase di post qualifica

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio con sentenza n. 6352 del 23 maggio 2019 ha chiarito che non risulta possibile modificare il costituendo raggruppamento tra la fase di prequalifica e la successiva fase di gara.

Leggi tutto

Aderisci ai nostri servizi